I 4 pericoli 2018-06-28T12:41:41+00:00

I 4 pericoli nascosti che devi assolutamente conoscere

Tutte le persone nascono, crescono, iniziano a lavorare (prima o poi) e ad amministrare denaro.

Tutti lasciano la casa dei genitori, convivono oppure si sposano. Alcuni fanno figli, altri acquistano casa, fanno debiti e accantonano riserve di denaro più o meno grandi per i figli e per la propria pensione.

Solo una cosa è certa.

Tutti, prima o poi, lasceremo a qualcun altro quello che con grande fatica abbiamo accumulato.

Durante l’arco temporale di un’intera vita, le persone hanno la necessità di essere preparate per ogni evenienza economica, per le lievi e grandi esigenze come per i lievi e grandi imprevisti.

A differenza di tutti gli operatori del settore assicurativo che vendono soltanto prodotti, il mio sistema consiste nell’organizzare più informazioni possibili con lo scopo di far comprendere alle famiglie quali sono le loro quattro maggiori criticità.

1) PROTEZIONE DEL REDDITOProtezione Reddito

Le persone hanno bisogno di proteggere il reddito, ovvero le entrate che permettono loro di pagare il mutuo o l’affitto, fare la spesa, crescere i figli, divertirsi e accantonare risparmi per il futuro.

Prova a immaginare.

Alberto è sposato con Marta.

Hanno due bambini – Leonardo e Giulia – di 5 e 8 anni.

Alberto è il principale portatore di reddito all’interno del nucleo famigliare.

Ha 35 anni e lavora come impiegato in un’azienda che produce materiali plastici.

Marta, invece, lavora part-time in un negozio di estetista.

È appena tornata al lavoro, dopo i periodi di maternità trascorsi a casa per crescere i bambini.

Cosa accadrebbe, se Alberto non fosse più in grado di portare a casa uno stipendio ogni mese a causa di gravi imprevisti?

Un vero e proprio terremoto si abbatterebbe su questa famiglia.

Un misero stipendio da part-time non consentirebbe a Marta di mantenere due bambini piccoli e lo scudo di sicurezza finanziaria si scioglierebbe come un gelato a ferragosto.

Ricordi le disgrazie piovute sul padre e sul cognato di mia moglie?

Hanno costretto un’intera famiglia ad abbandonare la sua terra di origine per trasferirsi a centinaia di chilometri di distanza.

La domanda da porsi per proteggere adeguatamente il reddito è: quali sono gli imprevisti che possono abbassare o eliminare le entrate della tua famiglia?

Vuoi saperne di più ?

Inserisci la tua email per essere contattato:

2) PROTEZIONE DEI BENIProtezione del patrimonio

Una volta protetto il reddito, le persone non hanno certo intenzione di perdere quanto di buono hanno messo da parte e chiedono di proteggere il patrimonio.

Anche in questo caso, una soluzione progettata al millimetro – e sulla base delle esigenze della tua famiglia – può aiutarti a scongiurare enormi perdite di patrimonio.

Una copertura approssimativa, invece, può rovesciare le carte in tavola a tuo svantaggio e mettere i tuoi cari in serio pericolo finanziario.

Basta pensare alle cifre che vengono chieste in risarcimento quando si arreca un danno ad altre persone o ai loro beni.

Una famiglia con un patrimonio medio può perderlo dalla mattina alla sera, se non è assicurata nel modo adeguato e per le cifre corrette.

Anche in questo secondo passaggio, dobbiamo rispondere a un quesito ben preciso.

Quali sono gli imprevisti che possono spazzare via il tuo patrimonio?

Vuoi saperne di più ?

Inserisci la tua mail per essere ricontattato.

3) PIANIFICAZIONE DEL RISPARMIOPianificazione del risparmio

Le persone chiedono anche di avere a disposizione risparmi per poter affrontare piccole e grandi esigenze, senza dover accantonare per forza di cose il 10% dello stipendio ogni mese.

In realtà, i motivi per cui si risparmia sono sempre tre:

  1. Per affrontare gli imprevisti
  2. Per mantenere il reddito attuale anche in futuro, per esempio quando si andrà in pensione
  3. Per raggiungere un obiettivo specifico (comprare la macchina, cambiare il televisore, mandare i figli all’università ecc.)

Al giorno d’oggi esistono decine – se non centinaia – di prodotti dedicati al risparmio.

Banche, poste e assicurazioni fanno letteralmente a gara per accaparrarsi i tuoi soldi.

La grande sfida si nasconde proprio nell’individuare quali strumenti sono adatti alla tua situazione specifica e quali dovresti evitare come la peste.

Qual è il sistema migliore per avere sempre risparmi sicuri a disposizione?

Solo dopo aver protetto il reddito e il patrimonio puoi pensare al risparmio.
E a questo punto avrai già raggiunto due obiettivi:

Non solo hai messo al sicuro te e la tua famiglia dagli imprevisti che possono minacciare la tua serenità, ma hai liberato i tuoi soldi dalla “trappola della liquidità”, e ora possono essere utilizzati per investimenti più redditizi nel tempo.

Ti spiego meglio cosa significa tutto questo e quali enormi conseguenze positive ha per te.

Se non sei assicurato per bene, sei portato a tenere gran parte del proprio denaro “liquido” (intendo proprio sul conto corrente o in qualche conto deposito) per tutelarsi dagli imprevisti.

Non investi e tieni il denaro sempre disponibile, a vista, perché “non si sa mai”.
Questo è un atteggiamento prudente per chi non è assicurato per bene, mentre diventa un atteggiamento assolutamente poco lungimirante per chi si è tutelato in modo completo dal rischio di imprevisti.

Cosa fare quindi dei tuoi risparmi?

Tre consigli pratici, con il consiglio di approfondire nel dettaglio con una consulenza specifica e non lasciarti attrarre dal fai-da-te:

1. Dividi il tuo patrimonio liquido per progetti di investimento e stabilisci un orizzonte temporale

  • Progetto 1: Viaggi e hobby – 10% – orizzonte temporale 3 anni
  • Progetto 2: Acquisto auto – 20% – orizzonte temporale 5 anni
  • Progetto 3: Istruzione figli – 40% – orizzonte temporale 7 anni
  • Progetto 4: Crescita capitale – 30% – orizzonte temporale 10 anniE cosi via.

2. Stabilisci il tuo obiettivo di rendimento (sostenibile!) per ogni progetto di investimento

  • Progetto 1: Viaggi e hobby – 10% – obiettivo di rendimento 2% annuo
  • Progetto 2: Acquisto auto – 20% – obiettivo di rendimento 4% annuo
  • Progetto 3: Istruzione figli – 40% – obiettivo di rendimento 5% annuo
  • Progetto 4: Crescita capitale – 30% – obiettivo di rendimento 7% annuo

3. Conosci e comprendi le basi dell’investimento di valore

Investire non significa speculare: per investire con successo e con soddisfazione occorre stabilire il giusto tempo a disposizione.

Diversifica: è altamente sconsigliato investire in azioni e obbligazioni. Corri il rischio che qualcosa possa andare storto, e non ne vale la pena.

Resisti alle Sirene: non farti sedurre da offerte mirabolanti di rendimenti stellari. Ti assicuro che c’è sempre la fregatura sotto.

Lascia perdere i telegiornali e le notizie dei mercati: l’informazione finanziaria, se eccessiva, ha come unico risultato quello di confonderti le idee e terrorizzarti.

Vuoi saperne di più ?

Inserisci la tua email per essere contattato:

4) PIANIFICAZIONE DELLA SUCCESSIONEPianificazione della successione

Le persone vogliono lasciare quanto di buono hanno costruito nella loro vita alle persone care, senza intoppi, liti ed erosioni di patrimonio.

Come si può pianificare una successione sicura e tranquilla?

Magari anche tu conosci storie di famiglie distrutte a causa di eredità gestite male, testamenti impugnati e patrimoni smembrati in parti piccolissime.

Se tieni alla serenità e alla protezione della tua famiglia, non puoi lasciare aperta la questione della successione.
Durante il ciclo della vita, ognuno ha necessità diverse, ma c’è un bisogno primario uguale per tutti: la sicurezza economica.

È questo che i miei assicurati vogliono ed è questo che io voglio dare loro!

Il mio compito è quello di garantire la sicurezza economica dei miei clienti attraverso soluzioni CHIARE e progettate a seconda della fase della vita in cui si trovano. In modo tale che una famiglia abbia SEMPRE le risorse economiche adeguate per superare qualsiasi difficoltà.

successione

Vuoi saperne di più ?

Inserisci la tua email per essere contattato: